Si è tenuta presso la Casa di Riposo “Città di Asti” di via Bocca, in un gremito Salone delle Feste, la cerimonia di premiazione del concorso “Presepi e addobbi Natale 2016”, tradizionale appuntamento annuale che si svolge dopo la conclusione delle festività natalizie.

Alla cerimonia erano presenti tra le autorità, oltre alla direttrice della Casa di Riposo, dott.ssa Laura Panelli e al commissario dell'istituto, Carlo Camisola, anche il vicesindaco di Asti, Davide Arri, l'assessore alle Politiche Sociali del Comune, Piero Vercelli e il S.E. Vescovo, mons. Francesco Ravinale che si sono alternati a premiare i vari partecipanti del concorso, in una giuria che è stata composta dagli architetti Roberto Nivolo e Sonia Bigando e dal cappellano Don Mauro Canta, che hanno selezionato i soggetti più originali e creativi.

Prima della premiazione, in apertura, è stato mostrato a tutti gli ospiti ospitati nella struttura, ai loro familiari e agli intervenuti in sala un video della durata di cinque minuti, in cui si è voluto ripercorrere tutte le attività realizzate durante l'anno che ci siamo lasciati appena alle spalle svoltesi all'interno dell'istituto, che spaziano da iniziative di intrattenimento e musicali come “Quasi Tale & Quale Show” svoltosi a Carnevale o dagli apericena musicali tenutisi in estate nell'ampio cortile della struttura, ai progetti didattici e formativi come quella ribattezzata “Nonni 2.0”, per facilitare gli anziani a un uso consapevole del computer e delle apparecchiature informatiche, assistiti dai giovani volontari del Servizio Civile, passando poi per i laboratori di musicoterapia e di linguaggio cinematografico, sino ad arrivare a momenti di riflessione come la celebrazione della messa della “Giornata del Malato”, la Festa del Grazie e i momenti di condivisione vissuti nella settimana di Pasqua con Don Canta assieme ai ragazzi dell'oratorio di San Pietro.

Da non dimenticare anche la creazione dello “Yoga della Risata” che ha riscosso un buon numero di adesioni e la cena benefica per Amatrice, realizzata in autunno, che ha visto la partecipazione della Scuola Alberghiera di Agliano e dello chef Roberto Ferretto, che hanno realizzato piatti originari delle zone colpite dal tragico terremoto che ha sconvolto il paese, nelle scosse del 24 agosto e 30 ottobre. A suggellare quest'anno da ricordare, come ciliegina sulla torta finale, anche il compleanno di due anziane ospiti centenarie festeggiate lo scorso novembre.

La direttrice Laura Panelli ha preso poi la parola, ringraziando gli operatori, il personale e tutti coloro che hanno fatto un lavoro enorme per portare avanti con gran entusiasmo, le moltissime iniziative che si sono realizzate nel corso del 2016, in un anno che, ha tenuto a precisare è stato comunque faticoso e difficile, ma ricco comunque di iniziative, dove sono state messe in fila molte cose realizzate e fatte. La Panelli, ha tenuto poi anche a ringraziare particolarmente, l'associazione Amis d'la Pera, che in una delle cene realizzate alla presenza della storica associazione di sbandieratori, ha acquistato e voluto donare alla struttura un carrello infermieristico che sarà utilizzato nel reparto riservato ai pensionati dell'istituto.

Al coro di ringraziamenti si è unito anche il vicesindaco Arri, che ha portato i saluti del Comune mentre l'architetto Nivolo si è soffermato sul concorso che ha visto impegnati nelle scorse settimane, i tanti ospiti della struttura: “Tutti hanno lavorato con dedizione oserei dire folle, e non è stato semplice poter scegliere e valutare tra i tanti lavori realizzati e compiuti, dato che il lavoro di valutazione dei singoli soggetti è stato per noi faticoso”, ha sottolineato e ha aggiunto che per il prossimo anno, si augura che possa essere assegnato un premio collettivo attraverso delle singole valutazioni in modo tale da non escludere o classificare qualcuno.

Dopo un breve intervento del vescovo Ravinale e del commissario Camisola, che ha ringraziato la commissione e tutti coloro che hanno collaborato per l'ottima riuscita dell'iniziativa, anche in quest'edizione, si è proceduto a conferire i premi ai premiati: quest'anno, i presepi che sono stati realizzati, sono stati incentrati su fatti accaduti e avvenuti nel corso dell'anno da poco concluso e i presepi selezionati sono stati i seguenti: a vincere, è stato però un tema molto classico, dato che al primo posto si è classificato quello intitolato “Il pane ai bisognosi” realizzato da Suor Paola, che rappresenta la vita di Gesù Bambino a Betlemme ma sempre di struggente attualità.

Al secondo posto, si è posizionato il presepe intitolato “Il Valore del Sorriso” che interpreta l'evento della canonizzazione di Madre Teresa di Calcutta mentre in terza posizione, a pari merito, si sono aggiudicati il gradino più basso del podio una riproduzione di un presepe incentrato sul Terremoto del Centro Italia, ambientato nel cuore di un paese distrutto dal sisma, con una forte rappresentazione di prati coperti da macerie e macchine ferme e bloccate, a riprova dell'impatto e della forte drammaticità che ha causato l'evento, assieme all'altro presepe denominato “La mano che solleva”, che ha affrontato il tema dell'immigrazione clandestina di molte persone disperate che sbarcano sulle nostre coste, argomento che sempre divide ed è di stringente attualità.

Per quanto riguarda gli addobbi natalizi, il migliore è stato quello realizzato dalle operatrici del Centro Diurno, al 2° posto si è piazzato il dipartimento RSA/RAF 2 mentre in terza posizione si è classificata il dipartimento 4 della struttura, quest'ultima capace di creare un albero natalizio riutilizzando cilindri di carta igienica, colori e forme geometriche differenti. Al Reparto Pensionati e a quello 3, è stato assegnato un premio di consolazione. Tutti i premiati, hanno ricevuto come riconoscimento una pergamena stilizzata, con rappresentati gli angoli più belli e caratteristici di Asti, come la Torre Rossa, la Torre Troyana e alcuni scorci del centro storico, per una giornata vissuta in un clima gioioso e di festa apprezzata da tutti.

Neil Palladino

premiazione presepi casa riposo asti 2

premiazione presepi casa riposo asti 4

premiazione presepi casa riposo asti 5 

 

premiazione presepi casa riposo asti 6

premiazione presepi casa riposo asti 9

premiazione presepi casa riposo asti 8

premiazione presepi casa riposo asti 10



RUBRICHE