Inauguriamo la nostra nuova rubrica "Problemi di sQuola. Domande e risposte a cura del Team di Imparamare", dove i genitori possono interagire con il Team di Imparamare di Asti.

Domanda: ”Mio figlio, che sta finendo la seconda elementare, ha ancora molte difficoltà a leggere. Gli insegnanti mi hanno parlato di dislessia. Che cos’è di preciso e cosa devo fare per affrontare la situazione?

Risposta:

Per dislessia si intende uno specifico disturbo nell'automatizzazione (velocità) e nella correttezza della lettura.

La principale caratteristica di questo disturbo è, quindi, una significativa compromissione nello sviluppo della capacità di lettura, che può andare a inficiare la capacità di comprensione della lettura, il riconoscimento della parola nella lettura, la capacità di leggere ad alta voce e le prestazioni nei compiti che richiedono la lettura.

La dislessia rientra tra i Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) accanto a disgrafia e disortografia (riferiti a difficoltà di scrittura) e discalculia (riguardante difficoltà nel calcolo).

Così come per tutti i DSA, la principale caratteristica della dislessia è la specificità: il disturbo è relativo a un dominio specifico (lettura) e lascia intatto il funzionamento intellettivo generale.

Un bambino con dislessia può avere una spiccata intelligenza, essere curioso e desideroso di approfondire gli argomenti di cui è più appassionato, ma continuare ad avere questa difficoltà nella lettura che non riusciamo a spiegarci.

Se questa difficoltà persiste però, al termine della seconda elementare, è consigliabile rivolgersi ad un esperto, per uno screening veloce, che saprà individuare l’effettiva presenza del disturbo e l’eventuale necessità di una valutazione più approfondita.

Dott.ssa Chiara Arduino

ImparAmare - Asti

 

Potete contattare od inviare le vostre domande agli esperti del Team di ImparAmare scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o tramite Facebook alla pagina ImparAmare-soluzioni per imparare col cuore .

I consigli della Rubrica "Problemi di Squola" sono pareri di esperte professioniste che lavorano da anni nel settore, ma ricordiamo che solo vedendo il bambino uno specialista può comprendere al meglio quali sono le difficoltà del bambino e trovare soluzioni concrete calate perfettamente sulla realtà.