WhatsApp diventa a pagamento?

E' di nuovo tornato di moda il messaggio, che circola in modo virale, soprattutto sui social network e sta mettendo in allarme le decine di migliaia di utenti che ne fanno uso.

Si tratta di una bufala o è la verità?

"Certo che no. - spiega la Polizia delle Comunicazioni sulla pagina"Una vita da social" - E’ una bufala. Periodicamente, soprattutto nel periodo delle festività natalizie, viene messa in giro la voce che l’applicazione di messaggistica più usata nel mondo diventa a pagamento. Nel proprio centro messaggi arriva una comunicazione urgente che impone di inviare 10 messaggi ai propri contatti per scongiurare l’attivazione del servizio a pagamento."

Questa volta l’ora x scatterebbe oggi, 6 gennaio 2017, giorno dell’Epifania o, in altre versioni, domani. Ma non è così, WhatsApp continuerà ad essere gratuita.

"In molti casi - sottolinea la Polizia - si tratta di siti di fake che, creando delle catene, speculano sulla pubblicità online attraverso i clic delle visualizzazioni, guadagnando dalle pubblicità. Ci sono però anche dei burloni che si divertono a prendere in giro gli utenti della rete. Comunque possiamo rassicurarvi su una cosa: "l’applicazione “verde” resta e resterà gratuita."



RUBRICHE