Il “Premio Castiglione d’Asti alla Tradizione Piemontese”, giunto alla Sesta edizione conferma il suo grande successo.

L'evento promosso e organizzato dalla Proloco ”La Castiglionese” e dal Comitato parrocchiale San Martino di Castiglione d’Asti, ha vissuto il suo momento clou domenica 29 maggio con la Festa di premiazione e con la consegna delle targhe d’argento e delle opere d’arte messe a disposizione dalla Cassa di Risparmio di Asti.

Un numeroso pubblico, nonostante le condizione atmosferiche avverse che hanno costretto gli organizzatori a spostare la manifestazione nella chiesa parrocchiale, ha partecipato all’evento: erano presenti il vescovo Francesco Ravinale, il consigliere regionale Angela Motta e, per il Comune di Asti, il vice sindaco Davide Arri, l’assessore Mario Sorba e i consiglieri Piero Ferrero e Angela Quaglia.

La giuria (Lorenzo Fornaca, Albina Malerba, Luciano Nattino, Paolo Raviola. Pippo Sacco) ha assegnato il Premio Castiglione d’Asti alla Tradizione Piemontese a Oscar Barile, personaggio eclettico nel mondo dello spettacolo, conosciuto nell’ambito della più schietta tradizione popolare piemontese nella veste di regista, interprete, autore, produttore e scittore.

premiocastiglione2016 2

Il Premio Castiglione d’Asti Tradizione e Territorio Astigiano è stato assegnato a monsignor Vittorio Croce, Vicario generale della diocesi di Asti, direttore responsabile del settimanale “La Gazzetta D’Asti”, autore di testi religiosi ed appassionato ricercatore della cultura e della tradizione popolare.

Il comitato organizzatore e la Giuria hanno voluto quest’anno ricordare nel centenario della nascita il “mitico” personaggio astigiano “Sarachet”, ovvero Guido Saracco, personaggio dai mille volti, dalle passioni più variegate che ha saputo unire la semplicità di una vita piena di interessi alla passione per la tradizione piemontese locale tradotta in poesia, teatro e musica. La targa è stata consegnata ai figli Elio, che ha letto una poesia scritta da “Sarachèt”, e Amelia, che ha accompagnato la lettura suonando un brano al mandolino.

premiocastiglione2016 4

A partire da quest’anno la giuria ha istituito un prestigioso riconoscimento destinato ogni anno ad un protagonista dell’economia locale che ha saputo portare nel mondo il nome di Asti. Per aprire questa serie di personaggi è stato scelto Vittorio Vallarino Gancia per l’ingegno e l’impegno profuso in tanti anni spesi nel miglioramento dell’azienda di famiglia e al servizio del territorio.

La festa, condotta da Paolo Raviola coadiuvato da Lorenzo Fornaca e Pippo Sacco, è stata accompagnata da momenti musicali proposti dalla “Palmarosa Band” e dal gruppo folcloristico locale “J’ Arliquato”; finale secondo copione, con la tradizionale ed apprezzata “merenda sinoira” preparata dai cuochi della Proloco.

Il comitato organizzatore ringrazia tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita della manifestazione, con l’impegno di portare questo appuntamento a livelli sempre più alti.



RUBRICHE