Le innovazioni sociali sono nuove idee, prodotti, servizi che propongono soluzioni ai bisogni delle persone e che allo stesso tempo creano nuove relazioni e nuove collaborazioni che innescano processi di sviluppo dei territori. 

In un contesto segnato da una grave crisi economica e conseguente crisi del welfare, sia i classici strumenti utilizzati dalle politiche pubbliche quanto le soluzioni offerte dal mercato si sono mostrati inadeguati e la maggior parte delle nuove proposte, che hanno veramente fatto la differenza negli ultimi anni, sono state innovazioni sociali che consistono in nuovi modi di relazionarsi, organizzare progetti, aggregare ed integrare servizi.

Le esperienze di innovazione sociale ci mostrano traguardi interessanti in termini di sviluppo, opportunità e benessere nei territori ma non una  facile strada ben tracciata da seguire per raggiungerli, piuttosto percorsi basati su esperimenti quotidiani, su una moltitudine di iniziative dal basso, legati ai bisogni, alle risorse, alle potenzialità di soggetti che agiscono in un momento dato in un determinato contesto. 

L'innovazione sociale non ha confini fissi: essa agisce in ogni settore, il pubblico, il no‐profit e il privato. Inoltre molte azioni creative si svolgono al confine tra un settore e un altro, talora tra settori completamente diversi tra loro. Non è solo una questione di fortuna, di scoperte fulminee, e nemmeno è cosa che appartiene esclusivamente alle menti più brillanti. L'innovazione può essere gestita, supportata e coltivata. E ogni persona, se lo vuole, può far parte di questo processo.   

L’innovazione sociale è un’opportunità per attivare e sostenere sviluppo in Piemonte ?
Il Polo Universitario Asti Studi Superiori con il suo incubatore in collaborazione con lo Studio Kappa di Asti lancia il  programma “innov‐AZIONE” promuovendo la riflessione collettiva e una “ricerca‐azione partecipata” sul tema dell'innovazione sociale con l'obiettivo di:

individuare i soggetti sul territorio (imprese, organizzazioni no‐profit, pubbliche amministrazioni, fondazioni bancarie, agenzie di sviluppo, associazioni e cittadini) che hanno realizzato o hanno in progetto esperienze di innovazione sociale.
Sollecitare la consapevolezza da parte dei soggetti locali nel riconoscersi come agenti di processi di innovazione sociale sul territorio e potenziali attori di cambiamento e sviluppo locale.
Creare i presupposti per favorire percorsi e modalità attraverso cui costruire i processi di innovazione e sviluppo del territorio.


Il programma si compone di due proposte strettamente connesse:

1. LA “RICERCA–AZIONE” CON CUI SI INVITANO ORGANIZZAZIONI E CITTADINI A PRESENTARE ESPERIENZE/ATTIVITA’/PROGETTI DI INNOVAZIONE SOCIALE 

2. TRE WORKSHOP DI FORMAZIONE
 
CHI PUO’ PARTECIPARE?
Possono partecipare imprese, organizzazioni no‐profit, pubbliche amministrazioni, fondazioni bancarie, agenzie di sviluppo, associazioni e cittadini che :
•        stanno sperimentando o hanno sperimentato percorsi di innovazione sociale
•        vogliono aprirsi al confronto con altri soggetti interessati all’innovazione 
•        desiderano approfondire la conoscenza sull’innovazione sociale per migliorare i risultati ottenuti 
•        hanno a cuore lo sviluppo del proprio territorio
•        sono interessati a dare il proprio contributo alla riflessione collettiva su questo tema.
 
COS’E’?
E’ una “ricerca‐azione”: che si propone di 
•        offrire  ai soggetti interessati all’innovazione sociale  l'opportunità per presentarsi l’un l’altro e conoscersi
•        sollecitare la consapevolezza dei soggetti nel riconoscersi come agenti di processi di innovazione sociale sul territorio e potenziali attori di cambiamento e sviluppo locale 
•        raccogliere materiali, esperienze, buone prassi da condividere, approfondire e valorizzare
 
COSA FARE?
Partecipare è semplice.  Se si ha un'esperienza di innovazione sociale da raccontare, è sufficiente : 
• SCARICARE  la scheda di adesione alla ricerca dal sito www.uni‐astiss.eu o richiederla via mail a segreteria@uni
astiss.it
• DESCRIVERE  la propria esperienza seguendo la traccia
• se si vuole, si può PREDISPORRE  UN POSTER  75X100CM con la descrizione testuale e fotografica 
• INVIARE  la scheda di adesione completata all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 20 gennaio 2017.
• CONSEGNARE IL POSTER  presso la portineria del Polo Universitario (piazzale Fabrizio De Andrè, Asti), entro il 20 gennaio 2017.
 


I partecipanti alla ricerca saranno invitati a confrontarsi sulle esperienze presentate durante i tre workshop.

2) WORKSHOP DI FORMAZIONE
 
L'INNOVAZIONE SOCIALE È OGGI UNA GRANDE OPPORTUNITÀ  PER RISPONDERE AI BISOGNI DELLE PERSONE E CREARE SVILUPPO NEI TERRITORI
 
A partire da una ricognizione delle esperienze di innovazione sociale attive sul territorio, i workshop integrano una dimensione di analisi, presentazione e valorizzazione delle esperienze e delle competenze legate ai territori piemontesi con una dimensione di approfondimento, empowerment delle conoscenze e ampliamento collettivo delle mappe del sapere. Sono condotti con metodologie attive e partecipative, sono volti all’elaborazione partecipata di una vision da costruire.
 
INNOVAZIONE SOCIALE NELL’EDUCAZIONE, NEI SERVIZI, NELLE IMPRESE: PROFILI E TALENTI 
mercoledì 8 febbraio 2017
A partire da una presentazione dell’Incubatore di ASTISS e di altre esperienze di innovazione sociali, si ragiona con i partecipanti su gli strumenti di base per individuare gli elementi caratterizzanti l’innovazione sociale, come condizioni da promuovere e progetto da costruire.
 
INNOVAZIONE SOCIALE E SVILUPPO ECONOMICO DEL TERRITORIO
mercoledì 15 febbraio 2017
A partire da un intervento del Master in Sviluppo Locale e dalla presentazione di alcune esperienze di innovazione sociale, si ragiona con i partecipanti sulle connessioni generative tra innovazione sociale, imprese e territorio: l'impresa come strumento di rafforzamento dei legami di comunità, la comunità come risorsa imprescindibile per l’innovazione sociale. 
 
INNOVAZIONE SOCIALE E WELFARE SOCIALE, COMUNITARIO ED INTEGRATO
mercoledì 22 febbraio 2017
Come i diversi attori possono agire per produrre il cambiamento nel territorio. Il workshop si propone di ragionare sul processo che lega l’innovazione sociale alle politiche di welfare sulla valutazione del cambiamento sociale e culturale prodotto dagli interventi, sui temi della co-ownership e della sostenibilità degli interventi.
 
I workshop si svolgono dalle 9:30 alle 13:30 presso
il Polo Universitario Asti Studi Superiori, Asti ‐ Piazzale De Andrè
Per iscrizioni e informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Tel.0141.590423
 
Gruppo di lavoro:
Francesco Scalfari Direttore Polo Universitario Asti Studi Superiori
Enrico Ercole Docente di sociologia, Master in Sviluppo locale, Università del Piemonte Orientale
Anna Zumbo Studio Kappa, formatrice e consulente nei processi di rafforzamento delle organizzazioni e sviluppo di comunità.
Candida Leso Studio Kappa, psicologa del lavoro e delle organizzazioni
Segreteria: Tatiana Lanzetti Polo Universitario Asti Studi Superiori
Ufficio Stampa: Giorgio Garrone Polo Universitario Asti Studi Superiori



RUBRICHE