Anche nel 2017 un calendario ricco di fotografie scandirà i giorni dei Comuni appartenenti dalla rete “Un bianco mantello di chiese”, sostenuta dalla Compagnia di San Paolo, che da due anni sta lavorando ad un progetto di comunicazione e formazione che punta ad una migliore e crescente conoscenza del patrimonio architettonico locale, di cui le preziose pievi romaniche sono l'esempio più eclatante e noto.

Il calendario è stato realizzato nell'ambito del progetto diretto dall'Architetto Federica Emanuel con il coordinamento della Fondazione Giovanni Goria. La tiratura è di tremila copie (edizione Scritturapura Casa Editrice, realizzazione Astigrafica).
Le fotografie sono nella quasi totalità di Franco Bello e offrono una gradevole antologia di monumenti assai preziosi: accanto a quelli noti, come Vezzolano, San Nazario e Celso di Montechiaro d’Asti o San Secondo di Cortazzone, anche chiesette meno conosciute come San Giorgio di Moncucco Torinese o San Sebastiano e Fabiano a Scandeluzza.

Il calendario sarà messo a disposizione (cento copie ciascuno) dei ventidue Comuni aderenti alla rete “Un bianco mantello di chiese” e sarà anche consultabile e scaricabile dal sito www.romanicomonferrato.it

I soggetti appartenenti al progetto sono i Comuni di Aramengo, Buttigliera d'Asti, Calliano, Camerano Casasco, Casorzo, Castelnuovo Don Bosco, Cerrato d'Asti, Cocconato, Cortazzone, Montafia, Moncucco Torinese, Montechiaro d'Asti, Montemagno, Montiglio Monferrato, Passerano Marmorito, Piea, Piovà Massaia, Portacomaro, Tigliole, Tonengo, Villafranca d'Asti, Villanova d'Asti e inoltre CNR IMAMOTER, Gal Basso Monferrato Astigiano e Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici per le province di Torino, Asti, Cuneo, Biella e Vercelli.

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.