Nella giornata di ieri, alle ore 22.00 circa, gli operatori di Volante procedevano al controllo di una Fiat Punto in Corso Don Minzoni al cui interno vi erano quattro persone.

Insospettiti dall’atteggiamento nervoso e impaziente dei passeggeri, i poliziotti decidevano di perquisire l’autovettura. All’interno del veicolo, ben occultati, venivano infatti rinvenuti alcuni monili, un tablet e arnesi da scasso.

I quattro occupanti l’autovettura, tre cittadini albanesi e un italiano, venivano così invitati a seguire gli agenti in Questura per tutti gli accertamenti del caso. Durante tali fasi concitate uno dei fermati spintonava un agente, riuscendo a fuggire in direzione del cimitero. Prontamente rincorso, veniva poi bloccato in via Falletti e riportato vicino l’autovettura di servizio. Pertanto, il cittadino albanese veniva arrestato e trattenuto in Questura in attesa del giudizio per direttissima che avrà luogo stamattina.

Gli altri tre, tra cui un minorenne, sono stati invece denunciati per ricettazione in quanto il tablet ritrovato, a seguito di accertamenti esperiti, risulta essere provento di un furto commesso nei mesi scorsi in un’abitazione di Chieri.



RUBRICHE